Chi siamo

La L.I.D.A. è un’ associazione di volontariato , una ONLUS- organizzazione non lucrativa di utilità sociale – che opera in difesa dei diritti animali..

Si batte contro l’ abbandono, il randagismo, la vivisezione, l’ importazione, l’ esportazione e il traffico di animali ( domestici e non ) e contro ogni forma di sfruttamento e maltrattamento a danno di animali.

L’ impegno dell’ associazione diventa tale da diffondere e sviluppare una cultura nuova, non violenta, nata dal rispetto per la vita e ancor piu’ dalla consapevolezza che la questione non sia se elargire o meno dei diritti a qualcuno, ma se essere onesti nel riconoscere tali diritti come inviolabili, imprescindibili e propri di altre creature del mondo animale. E’ necessario piu’ che mai operare un vero e proprio cambiamento culturale. Cosi’ , oltre al lavoro operativo sul campo, l’ Associazione ritiene prioritaria una serie di interventi che mirano alla formazione di una mentalità diversa, in grado di concepire in modo nuovo il rapporto con l’ animale e l’ animale stesso, visto nella sua identità ed autonomia di essere, indipendentemente dal soggetto umano.

E’ parte della L.I.D.A nazionale che da venti anni opera sul territorio nazionale, caratterizzandosi per il suo tipo di intervento a favore dei Diritti degli Animali riconosciuta con Decreto Ministero Ambiente 26 05 1987, Registro Volontariato Regione Sardegna Settore Ambiente, Sezione Tutela degli animali da affezione al n° 1369 .Nella Regione Sardegna la L.I.D.A. è presente con diverse sezioni per poter garantire un controllo territoriale articolato e valido, fornendo un supporto ai Comuni con un suo intervento. Come nasce una nostra Sezione questa prende immediatamente contatto con le Autorità locali per chiedere il rispetto delle Leggi Nazionali e Regionali a tutela degli Animali ed offre un concreto aiuto per il controllo del territorio: colonie feline, randagismo,controlli di casi di maltrattamento animale.

L’ Associazione L.I.D.A. sez. di Olbia , situata in via Messico 59 – 07026 OLBIA, prese vita quattordici anni fa grazie all’ iniziativa di un gruppo di volontari ed amici degli animali che si prefisse di rendere note le ingiustizie, gli sfruttamenti, le violenze nei confronti degli animali, affinché, tramite valide iniziative questi maltrattamenti imposti dagli uomini agli altri esseri viventi potessero aver fine.

Attualmente l’ Associazione L.I.D.A. di Olbia è composta da 120 soci, l’organo sociale é composto da:

 Presidente: Prontu Cosetta
– Vice Presidente: Sergio Sassi

– Tesoriere: Fraschini Maria Giovanna
– Consigliere: Frisciata Sebastiano

Tutte le cariche sono gratuite

L’ Associazione gestisce da sei anni il Rifugio “Fratelli Minori”, situato in Olbia loc. Colcò, qui sono ospitati 520 cani appartenenti ai Comuni di Olbia, Palau , Aggius e Calangianus.
L’associazione porta avanti una filosofia di autofinanziamento pertanto sono le quote associative e donazioni di privati a permettere alla stessa lo svolgimento delle proprie attività, che sono portate avanti con prestazioni volontarie e gratuite degli aderenti.

Le entrate dell’Associazione sono costituite da quote associative, dalle offerte, da donazioni di sostenitori e contributi derivanti dalle convenzioni con i quattro Comuni; i fondi raccolti sono destinati a sostenere le spese necessarie per gli interventi di sterilizzazione di cani randagi, per l’assistenza agli animali raccolti per le strade, feriti e bisognosi di cure, per la gestione del Rifugio che si trova sempre in perenne difficoltà e per le campagne informative sui diritti degli animali, l’educazione al rispetto e i doveri nei loro confronti, sul randagismo e le sterilizzazioni dei cani di quartiere attraverso ricorrenti sit.in settimanali.

Manteniamo rapporti e ci confrontiamo con realtà esterne: nel 98 abbiamo partecipato al Congresso del “ Coordinamento Nazionale delle Associazioni Animaliste “ a San Piero a Sieve (FI).a Marzo 99 abbiamo partecipato al Congresso organizzato dal Cemec, che si tiene a San Marino, sulla Gestione delle popolazione canine e feline in situazioni normali e di emergenza.Ad aprile 2000 una nostra delegazione ha partecipato ad Assisi alla “Camminata per i diritti degli Animali”.

Abbiamo organizzato 4 “ Mostre dei Cani “ aperte a tutte le razze e non , di cui l’ ultima a Porto Cervo il 18 settembre 2004, riscuotendo un enorme successo , con ben 100 cani iscritti e una grande affluenza di pubblico, dove sono stati raccolti i fondi per l’ ampliamento del Rifugio.

Nella Primavera del 2000 abbiamo organizzato presso il Centro Commerciale Citta’ mercato una mostra fotografica con tematiche animaliste e territorio ambientale.

Abbiamo organizzato il 13 12 2003 presso l’aula magna dell’Istituto Tecnico Deffenu il convegno “ Viaggio insieme a Fido” patrocinato dalla Regione Sardegna con un contributo relativo alla L.R. 21.06.1950 n. 17 pari a Euro 2.700,00.

Collaboriamo con le scuole allo scopo di educare i ragazzi alle tematiche degli animali.Abbiamo invitato diverse classi delle scuole di ogni ordine e grado al nostro Rifugio “ I Fratelli Minori “, stimolando la realizzazione di lavori sugli animali nelle varie classi.

Attualmente in collaborazione con l’ Università Degli Studi di Sassari e un gruppo di volontari , stiamo svolgendo un progetto pilota riguardante la “Pet Therapy” con particolare enfasi all’ ipoterapia.

Gli obiettivi operativi della L.I.D.A. sez. di Olbia sono molteplici:

  1. Contribuire al miglioramento della condizione degli animali, assicurando l’applicazione delle norme giuridiche che li tutelano.
  2. Svolgere opera di educazione e sensibilizzazione della popolazione attraverso l’ organizzazione di manifestazioni.
  3. Promuovere affidamenti ed adozioni.
  4. Combattere il randagismo, divulgando informazioni sulla utilità dalla sterilizzazione come contributo alla soluzione al grande problema della sovrappopolazione canina ed il reinserimento nel loro ambiente di provenienza.
  5. Promuovere Adozioni a Distanza: è una formula che nasce per consentire a tutti quei cani costretti a vivere in canile, per i quali non si prospetta un felice futuro in famiglia di condurre un ‘esistenza comunque serena .Tutti possono diventare “ amici “ di uno di loro,sostenendo l’ iniziativa e concorrendo al mantenimento con un piccolo contributo. Progetto dell’ iniziativa è un cane cieco di nome Boro.